Copyright e legge sul diritto d’autore

Scopri le differenze tra copyright e legge sul diritto d’autore

I termini copyright e legge sul diritto d’autore son utilizzati spesso come sinonimi ma in realtà si riferiscono a due normative molto diverse.

Il copyright si riferisce alla legge statunitense che regolamenta i diritti che spettano all’autore di un’opera, si pensi ad un libro, ad una canzone, ad una pittura.
Il copyright tutela principalmente gli aspetti economici e quindi stabilisce i così detti diritti di copia, ovvero i diritti sulle riproduzioni dell’opera.

Chi ottiene il copyright potrà gestire i suoi diritti in modo diretto ed autonomo, ad esempio consentendo ad una casa cinematrografica di realizzare un film dalla trama del libro che ha scritto, concedendo ad un’altra società di produrre quaderni e penne con il nome del personaggio principale del libro, ad un’altra ancora il diritto di realizzare delle magliette e così via.

Il copyright è un diritto complesso ed articolato che deve essere ben studiato per potere impostare bene la difesa dell’autore ma anche per organizzare le diverse modalità di sfruttamento economico.

La legge sul diritto d’autore, che in Italia è la legge 633/1941, regolamenta anch’essa questi aspetti ma pone attenzione anche ai diritti morali di autore.
Per la legge sul diritto d’autore non è infatti mai possibile, neppure dopo che si sono ceduti i diritti economici, omettere il nome dell’autore di un’opera.

Non indicare il nome dell’autore di un’opera è un illecito che può avere conseguenze serie e può comportare di dovere pagare un ingente risarcimento danni.

Il testo della legge sul diritto d’autore (clicca qui per scaricarlo), impropriamente spesso indicata come legge sul copyright, è molto complesso e di difficile lettura per un non esperto.
Ad esempio l’art. 1 L.A. dice che sono protette “le opere dell’ingegno di carattere creativo” ma non viene specificato quando questo carattere creativo sussiste.

È solo attraverso l’esame delle decisioni dei Tribunali che ci si può riuscire ad orientare per potere stabilire se un’opera ha o non ha un carattere creativo e quindi se può o non può ottenere la protezione.

Oltre alle decisioni un ruolo importante lo svolge l’esperienza.
Si pensi ad una fotografia: stabilire se una fotografia può dirsi artistica o meno non è spesso agevole e solo con il tempo si può acquisire una certa capacità di riconoscimento.

Vuoi depositare il tuo brevetto o registrare il marchio?

Richiedi la Valutazione gratuita per avere
  • L'analisi della tua creazione
  • L'indicazione della tutela più efficace
  • Il preventivo della pratica
Richiedi la tua