Ritorna all'archivio

Marchio: validità

Un marchio non utilizzato continua ad essere valido?

Contestualmente al deposito di una domanda di registrazione marchio vengono pagate le tasse per 10 anni. Per tutto questo periodo, solitamente, non ci sono altre formalità da espletare né altre cifre da pagare. Tuttavia nel corso della procedura che porta alla concessione del marchio possono pervenire delle comunicazioni dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi alle quali si deve replicare entro un congruo termine ed ad un certo momento si ottiene l’attestato di registrazione.

Per stabilire se un marchio è valido, occorre prima di tutto conoscere la data precisa in cui è stato depositato, ma se ciò è avvenuto meno di 10 anni fa, il marchio dovrebbe essere tuttora valido a meno che l’UIBM non ci abbia comunicato l’intenzione di non registrarlo e noi non ci siamo opposti.

Il marchio decade anche per mancato utilizzo effettivo per 5 anni dalla data di registrazione ma per poterlo “cancellare” occorre che sia promossa una specifica azione legale che mira ad accertare il mancato uso e conseguentemente la decadenza del marchio. Pertanto, se anche il marchio non fosse stato utilizzato per 5 anni, ma non abbiamo subito una causa in tal senso, il nostro marchio può essere riattivato ed a seguito del nuovo utilizzo si sana il periodo di inattività del passato.